Come scegliere il miglior shampoo senza parabeni

Guida per scegliere lo shampoo “paraben free”

Lo shampoo senza parabeni ed altri prodotti che non contengono questo genere di conservanti sono ormai un must, uno stile di vita che viene adottato sempre di più da parte di milioni di persone che decidono di dire “no” ai prodotti che contengono sostanze chimiche in grandi quantità. I più scrupolosi si confezionano in casa i propri prodotti per l’igiene personale, altri decidono di non usare più prodotti tipici per la propria igiene personale mentre la maggioranza delle persone che adottano uno stile di vita green cercando di optare sempre per prodotti che non danneggiano la salute e l’ambiente.

Tornando allo shampoo senza parabeni possiamo dire che oggi c’è una vasta scelta di marche e varianti che si possono scegliere. Ovviamente come accade per ogni tipologia di prodotto, ci sono quelli più validi e quelli che sono di pessima fattura.

La prima cosa che va tenuta in considerazione quando si vuole essere certi di comprare un buon shampoo senza parabeni è la lista degli ingredienti presente sul retro della confezione. Non basta leggere “paraben free” per stare tranquilli, in quanto spesso è vero che non vengono adoperati parabeni, ma vengono sostituiti da altri conservanti altrettanto dannosi per la pelle e per la salute in generale, quindi informarsi prima di comprare per riuscire a fare un buon paragone è la cosa migliore da fare.

Anche il prezzo può essere un campanello d’allarme. Uno shampoo senza parabeni che costa meno di un euro o poco più generalmente, anche se non contiene parabeni molto probabilmente sarà composto da altri conservanti che sono simili a questi, ovvero di natura chimica, che specialmente dopo varie applicazioni può provocare dermatiti, allergie e pruriti vari. È quindi preferibile scegliere un prodotto che contiene conservanti naturali e comunque mai aggressivi, ma dato che a differenza dei parabeni che sono economici questi non costano proprio poco, è possibile che questo incida leggermente sul prezzo finale.

Mentre si sta consultando la lista degli ingredienti è altrettanto importante farci caso alla quantità dei prodotti naturali presenti nello shampoo senza parabeni e preferire quelli con una quantità alta di ingredienti naturali. Questi shampoo sono infatti più green da ogni punto di vista, ma non per questo sono meno efficienti, anzi, sono meno aggressivi e rispetto a quelli che contengono un’alta quantità di ingredienti chimici questi provocano meno reazioni allergiche ed assicurano una detersione più fresca e delicata.

In conclusione, per essere certi di scegliere un buon shampoo senza parabeni è fondamentale conoscere i nomi degli altri conservanti ritenuti troppo aggressivi e scegliere prodotti che contengono sostanze conservanti ritenute blande ma efficienti, inoltre sono da preferire shampoo che hanno un’alta quantità di ingredienti naturali, tipologia che va preferita sempre a quelli di natura chimica. Infine, anche il prezzo può indicare se si sta scegliendo uno shampoo senza parabeni di ottima fattura o meno, in quanto la maggior parte delle volte, un prezzo eccessivamente basso si traduce in un prodotto che è formulato su una base altamente chimica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *